Accessibilità :  ::  A+  ::  A-  ::  A  ::  N  ::  H  ::  O  

Albo Pretorio e Pubblicazioni di Matrimonio


Il servizio di E-government consente la consultazione on-line dell'Albo Pretorio, delle Pubblicazioni di Matrimonio ed Amministrazione Trasparente con le pubblicazioni dal 1/06/2017

► Albo Pretorio On-line ed Amministrazione Trasparente

► Pubblicazioni di Matrimonio

Il Comune


Calcolo IMU - TASI


 

  Se vuoi segnalare un caso di corruzione clicca qui

Cerca nel sito




Ti trovi in : Home > Servizi al Cittadino > Permesso di soggiorno

Permesso di soggiorno

Dove andare, come fare e i documenti che servono.

Permesso di Soggiorno 

 

Cosa è
Una volta entrato in Italia, lo straniero che intenda soggiornarvi, anche per un breve periodo, deve richiedere il permesso di soggiorno in Questura entro otto giorni lavorativi dall'ingresso.

I cittadini extracomunitari e agli apolidi muniti di passaporto valido (o altro documento equivalente) con visto d'ingresso e di determinati requisiti.

 

Chi deve fare la richiesta:
I cittadini extracomunitari autorizzati ad entrare in Italia per motivi di protezione temporanea (vittime di guerra, calamità naturali ed altro), anche se privi di visto d'ingresso. In tal caso è necessario un apposito provvedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri.
I cittadini dell'Unione europea senza bisogno del visto d'ingresso.

 

L'INGRESSO IN ITALIA:
Gli stranieri in ingresso sono sottoposti ai controlli di frontiera, doganali, valutari e sanitari.
In caso di atterraggio o attracco, a causa di forza maggiore, in luoghi dove non esistono i controlli di frontiera, il comandante del porto o il direttore dell'aeroporto, previa comunicazione al Questore o ai comandi di polizia e agli uffici sanitari marittimi o aerei, possono autorizzare lo sbarco.

CHI RILASCIA IL VISTO:
Le rappresentanze diplomatiche o consolari italiane nello stato di origine e di residenza dello straniero.
Le rappresentanze diplomatiche o consolari di altri stati aderenti all'Accordo di Schengen per un soggiorno non superiore a 3 mesi.
Gli uffici di polizia di frontiera italiana, in casi di assoluta necessità, per la durata massima di 5 giorni per il transito e 10 giorni per il soggiorno.
Con il rilascio del visto sono comunicati per iscritto agli stranieri i diritti e i doveri relativi all'ingresso e al soggiorno in Italia.
Nel caso di ingresso (per un periodo non superiore a 90 giorni) per motivi di turismo, affari, gara sportiva, invito, il visto non deve essere richiesto dai cittadini appartenenti ai seguenti Paesi:

ANDORRA - ARGENTINA - AUSTRALIA - BOLIVIA - BRASILE - BRUNEI - CANADA - CILE - CIPRO - COLOMBIA - COREA DEL SUD - COSTA RICA - CROAZIA - ECUADOR - EL SALVADOR - ESTONIA - GIAPPONE - GUATEMALA - HONDURAS - ISLANDA - ISRAELE - LETTONIA - LIECHTENSTEIN - LITUANIA - MALESIA - MALTA - MONACO - MESSICO - NICARAGUA - NORVEGIA - NUOVA ZELANDA - PARAGUAY - POLONIA - REPUBBLICA CECA - SAN MARINO

‹ Prec. Pros. ›

Unione dei comuni del Pratomagno  Provincia di Arezzo   Regione Toscana

www.comune.castiglionfibocchi.ar.it - Sito web del Comune di Castiglion Fibocchi (Arezzo)
52029 Piazza municipio,1 - Tel 057547484 - Fax 057547516 - Piva : 00284440518