Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy

Ambiente

Domanda Autorizzazione Scarico Acque Reflue fuori fognatura

La domanda di autorizzazione allo scarico di acque reflue domestiche fuori fognatura deve essere presentata, mediante apposita modulistica in marca da Bollo assolta virtualmente (16 Euro), all’Ufficio Ambiente solo in formato digitale inviata alla PEC istituzionale: c.castiglionfibocchi@postacert.toscana.it; nel caso in cui lo scarico sia connesso all’esercizio di attività produttiva o di servizio, si deve richiedere un'AUA (Autorizzazione Unica Ambientale) e la domanda va presentata al SUAP.

Le norme in materia di tutela delle acque dall’inquinamento e di gestione degli scarichi sono disciplinate nella Parte Terza del D.Lgs. n.152/2006 “Norme in materia ambientale” e ss.mm.ii.

Premesso che l’art.124 del D.Lgs.n.152/2006 e s.m.i. prevede che tutti gli scarichi debbano essere preventivamente autorizzati, il sistema autorizzatorio degli scarichi di acque reflue domestiche e di reti fognarie viene definito dalle Regioni nell’ambito della disciplina di cui all’art.101 dello stesso; a tale riguardo la Regione Toscana ha emanato la Legge Regionale n.20/2006 “Norme per la tutela delle acque dall’inquinamento” e s.m.i. e il Decreto Presidente Giunta Regionale n. 46/R/2008 “Regolamento di attuazione della legge regionale 31 maggio 2006, n.20, Norme per la tutela delle acque dall’inquinamento” e ss.mm.ii.

Ai sensi della normativa regionale, il Comune risulta dunque competente al rilascio delle autorizzazioni allo scarico di acque reflue domestiche e di acque reflue assimilate alle domestiche in acque superficiali, sul suolo e negli strati superficiali del sottosuolo (per i criteri di assimilazione si rimanda alla visione dell'allegato n. 2 al D.P.G.R. n. 46/R/2008 e s.m.i.), se non soggetti all’ obbligatorietà di allacciamento alla pubblica fognatura, così come indicato nel regolamento del servizio di fognatura e depurazione redatto dall’Autorità Idrica Toscana Conferenza Territoriale n.4 Alto Valdarno (regolamento per il Servizio Idrico Integrato del Gestore Nuove Acque SPA Approvato con Decreto del Direttore Generale n. 25 del 10/05/2016).