Difensore Civico

Il Difensore Civico può intervenire d'ufficio qualora, nell'esecuzione delle inefficienze nell'attività e nei comportamenti dell'Amministrazione al fine di assicurare l'effettivo rispetto dei principi di legalità, trasparenza, buon andamento, ed imparzialità dell'Amministrazione.

Cos'è

Il Difensore Civico provinciale è garante dell'imparzialità, del buon andamento, della tempestività e della correttezza dell'azione amministrativa; agisce a tutela dei diritti e degli interessi legittimi dei cittadini ed esercita la propria funzione in piena autonomia ed indipendenza nel solo rispetto delle leggi, dello Statuto e del Regolamento.

A chi si rivolge

L'intervento del Difensore Civico può essere richiesto da singoli cittadini(anche minorenni), comitati, associazioni, persone giuridiche che svolgano la propria attività nel territorio della Provincia di Arezzo e che, nei propri rapporti con l'Amministrazione Provinciale o con una delle Amministrazioni Comunali convenzionate, ritengano di dover difendere i propri diritti o interessi.

La proposizione di ricorsi giurisdizionali o amministrativi non esclude né limita la facoltà di proporre istanza all'ufficio del Difensore Civico

Si richiede l'intervento del Difensore Civico quando, nello svolgimento dell'attività amministrativa della Provincia o di uno dei Comuni convenzionati, si profilino ritardi, irregolarità disfunzioni, omissioni, al fine di garantire l'effettivo rispetto dei principi di legittimità, imparzialità, buon andamento, tempestività ed efficienza dell'Amministrazione.

Cosa si ottiene

Il Difensore Civico dà immediata notizia delle conclusioni raggiunte, unitamente ai propri motivati rilievi, a coloro che hanno promosso l'intervento, nonché agli organi delle amministrazioni interessate. L'Amministrazione è tenuta a precisare gli elementi, di fatto e di diritto, in base ai quali non ha eventualmente ritenuto di accogliere, anche in parte, le osservazioni del Difensore Civico.

Come si ottiene

Il cittadino che intenda avvalersi del Difensore Civico può rivolgersi senza alcuna formalità, al suo ufficio: telefonicamente, nei giorni e negli orari previsti Tel 0575/393398 - 392321 Con una richiesta scritta inviata per posta(Ufficio del Difensore Civico, Piazza della Libertà 3, Arezzo) o via Fax al n° 0575/392327 con un colloquio su appuntamento: A CAPOLONA ogni 4° mercoledì del mese dalle ore 10.30 alle ore 12 Referente: Dott.ssa Elena Squarcialupi Tel. 0575/422.695 Come interviene il Difensore Civico L'ufficio del Difensore Civico, può: 1 - chiedere, verbalmente o per iscritto, notizie sullo stato delle pratiche sottoposte alla sua attenzione; 2 - consultare ed ottenere copia di tutti gli atti e documenti relativi all'oggetto del proprio intervento; 3 - convocare il dirigente responsabile del procedimento, ovvero dell'ufficio o del servizio competente, per ottenere ogni utile informazione sullo stato della pratica e sui motivi che si frappongono alla tempestiva conclusione della stessa, nonché di ricercare soluzioni che contemperino l'interesse generale con quello del richiedente.

Altre informazioni

Ufficio del Difensore Civico La sede dell'Ufficio è al piano terra del Palazzo della Provincia sito in Piazza della Libertà, 3 Arezzo. (Ambiente privo di barriere architettoniche) L'ufficio del Difensore Civico è composto da un titolare e da un sostituto. Un funzionario della Provincia Collabora con l'Ufficio del Difensore Civico e ne coordina l'agenda. L'Ufficio dispone di un protocollo riservato per la registrazione e la conservazione degli atti, di una propria linea telefonica, e di un recapito telefax.